Ciao Bella!

Citta dell'Altra Economia

Stamattina mi sono svegliata con un’incredibile voglia di preparare il rassicurante e consolatorio salame di cioccolato (si, si è molto simile al panpepato) che mi fa l’insostituibile nonna sotto natale. Lo so, siamo ancora a novembre, ma dopo la noiosa serata di ieri--ossessionanti discussioni di coppia--non potevo aspettare. Avevo bisogno di qualcosa . . . o le coccole della nonna. . . o un cambio di vita. . .

"Non esagerare!" dice il Professore, come di solito.

Okay. Invece di fare le valige e scappare, ho deciso di cambiare citta e sono andata alla nuova Città dell’Altra Economia a Testaccio. Come mai la Citta dell'Altra Economia? Perche cacao, spezie e frutta secca li compro sempre nei negozi del mercato equo e solidale. Nel nuovo mondo della Citta dell'Altra Economia ci sono più di 3.500 mq di spazio permanente dedicati all’agricoltura biologica, alle energie rinnovabili, al riciclaggio, al turismo responsabile, al software libero e alla finanza etica. Non mancano negozi di prodotti del commercio equo e solidale (dove ho acquistato ciò di cui avevo bisogno!), un “bio-equo-bar” e un “bio-equo-ristorante”. Mentre scrivo mi gusto il mio super calorico salame senza il minimo senso di colpa: è un salame solidale!

Città dell’Altra Economia
Martedi a Domenica
11:00-20.00
Testaccio